COMUNICARECOME

Portale di comunicazione

e dfinformazione indipendente

postmaster@comunicarecome.it

Home  -  Presentazione  -  Panoramica di lettura  -  E-mail / Contatti  -  Links  -  Newsletter

Comunicazioni di massa  -  Comunicazione dfimpresa & Cultura d'impresa  -  Mission e valori dfimpresa

Salute / Divulgazione scientifica - Scienza e Scienze  -  Benessere naturale  -  A tutela della natura

Arte e Letteratura  -  Socie  -  Pianeta Informatica e Multimedialità  -  Viaggi e Turismo  -  Abitare lfIncanto

Campagne, Appelli, Petizioni  -  gSalto in lungoh: storie di donne e uomini del nostro tempo  -  Fari Universali

Vetrina Publishing  -  Vetrina Iniziative  -  Concorsi e Premi  -  Spazio Solidarietà

 

<> 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«Iperplasia prostatica benigna: un problema per metà degli over 50.

A Varese summit di esperti sulle più innovative tecniche laser»

 

 

 

¥

 

 

¡  Comunicato  >>>

 

 

¡  Riferimenti bibliografici  >>>

 

 

¡  Per ulteriori Informazioni e Contatti  >>>

 

 

 

Comunicato

 

 

«Iperplasia prostatica benigna: un problema per metà degli over 50.

A Varese summit di esperti sulle più innovative tecniche laser»

 

«Mininvasivo, con meno di giorni di degenza e di cateterizzazione, ridotti rischi di sanguinamento. È lfintervento alla prostata condotto impiegando il laser. LfAsst dei Sette Laghi, punto di riferimento per la laseristica dfavanguardia in Urologia, organizza una due giorni di formazione ultraspecialistica per urologi di tuttfItalia. Al via, inoltre, il primo studio multicentrico nazionale sui pazienti operati con laser Tulio, per indagare, valutare e nel futuro ridurre gli effetti irritativi nel post-operatorio.

 

Varese, 28 novembre 2018 – La prostata aumenta di dimensioni, comprime l'uretra e ostacola la fuoriuscita dell'urina: è lfiperplasia prostatica benigna, conosciuta anche come adenoma prostatico, patologia tra le più diffuse negli uomini, seconda solo allfipertensione arteriosa. La sua prevalenza nella popolazione maschile è del 50% per la fascia 51-60 anni, e del 90% per quella 81-90. Quando diventa sintomatica (in circa la metà dei casi), compromette la qualità di vita del paziente e rappresenta un disturbo da curare. Se la terapia farmacologica non è sufficiente, metodiche dfintervento innovative, basate sullfimpiego di laser come Tulio e Olmio, permettono di rimuovere per via endoscopica in modo mininvasivo anche adenomi voluminosi, riducendo la durata del decorso post-operatorio, le perdite di sangue e le giornate di cateterizzazione.

 

Su questo faranno il punto, oggi e domani, a Varese, esperti di chirurgia urologica provenienti da tuttfItalia, nellfambito di un corso ultraspecialistico promosso dallfASST dei Sette Laghi, con il patrocinio dellfUniversità dellfInsubria. Con una casistica di oltre 700 interventi condotti impiegando la tecnica ThuLEP (Enucleazione Prostatica mediante Thulium Laser), lfOspedale di Circolo di Varese è un centro dfeccellenza, attivo nella pubblicazione di numerosi studi scientifici[i] e punto di riferimento per la laseristica dfavanguardia: ogni anno, nellfambito di diversi eventi formativi, 'fa scuola' a centinaia di chirurghi provenienti da tutto il mondo.

 

gNellfuomo lfoperazione per iperplasia prostatica benigna, dopo quella per cataratta, è la più frequenteh, spiega il dottor Giovanni Saredi, Responsabile dell'Urologia dellfOspedale varesino e responsabile scientifico del corso. gLfindicazione allfintervento non è legata tanto alle dimensioni dellfadenoma, quanto allfimpatto effettivo che la patologia ha sulla quotidianità del paziente. Uomini in piena età lavorativa, con uno stile di vita attivo, sono potenziali candidati, soprattutto allfintervento con laser che, rispetto alla chirurgia tradizionale, consente di diminuire i giorni di degenza e di cateterizzazione, nonché i rischi di sanguinamento. Oggi a Varese, quando eseguiamo unfenucleazione della prostata, siamo in grado di togliere il catetere al paziente il giorno successivo allfoperazione e di dimetterlo il giorno dopo ancora: un totale di 3 giorni contro i 4-6 delle metodiche tradizionali. Anche soggetti in terapia con anticoagulanti o i cardiopatici possono trarre beneficio dallfintervento con laser, date le minori perdite ematiche che comportah.

 

Grazie alla dotazione sia del laser Tulio Cyber TM 200 Watt (che offre la maneggevolezza necessaria ad operare qualsiasi adenoma, indipendentemente dalla dimensione) sia dellfOlmio Cyber Ho 105 Watt (che permette anche di frantumare i calcoli vescicali), allfUrologia dellfOspedale di Circolo tutti i pazienti con iperplasia prostatica benigna possono essere trattati esclusivamente per via endoscopica. A Varese arrivano, infatti, molti pazienti, provenienti anche da altre Regioni, e i casi riguardano spesso adenomi particolarmente voluminosi che in altre strutture verrebbero operati con chirurgia a cielo aperto. Ogni settimana vengono eseguiti dai 3 ai 4 interventi, per un totale di circa 150 in un anno.

 

gIn occasione del corso – prosegue il dottor Saredi grazie alla partecipazione del dottor Daniele Castellani dellfI.N.R.C.A. di Ancona, presenteremo anche un nuovo protocollo di studio multicentrico per raccogliere dati su pazienti operati con laser Tulio. Lfobiettivo sarà indagare, per la prima volta, che cosa accade nel post-intervento e se si verificano sintomi irritativi. Con il Tulio, infatti, lfoperazione non è standardizzata, sono possibili diverse varianti, a seconda della tecnica adottata (vaporizzazione piuttosto che enucleazione), della potenza e delle fibre che si utilizzano. Attraverso lfanalisi dei dati raccolti in circa 10 centri che impiegano il Tulio, prendendo in esame tra i 600 e i 700 pazienti in un anno, cercheremo di identificare il miglior tipo di intervento, quello in grado di minimizzare la possibilità di effetti irritativi nel periodo post-operatorio. LfOspedale di Varese, insieme alla struttura di Ancona, sarà capofila dello studioh.»

 

 

 

 

Dott.ssa Francesca Mauri

Ufficio Relazioni con il Pubblico e Comunicazione

Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi

Tel.: 0332 278395

Fax: 0332 278644

www.asst-settelaghi.it

 

 

 

 

 

[i]Pirola GM, Saredi G, Codas Duarte R et al.,hHolmium laser versus thulium laser enucleation of the prostate: a matched-pair analysis from two centersh, Ther Adv Urol. 2018 Jun 7;10(8):223-233.

Saredi G et al., gImpact of Thulium Laser Enucleation of the Prostate on Erectile, Ejaculatory and Urinary Functionsh, Urol Int. 2016;97(4):397-401. Epub 2016 Jul 28.

Saredi G et al., gEvaluation of the learning curve for thulium laser enucleation of the prostate with the aid of a simulator tool but without tutoring: comparison of two surgeons with different levels of endoscopic experienceh, BMC Urol. 2015 Jun 9;15:49.

Castellani D, Saredi G, Pirola GM et al., gComparison Between Two Different En Bloc Thulium Laser Enucleation of the Prostate: Does Technique Influence Complications and Outcomes?h, Send to Urology. 2018 Sep;119:121-126.

Saredi G et al., gEn Bloc Thulium Laser Enucleation of the Prostate: Surgical Technique and Advantages Compared With the Classical Techniqueh, Urology. 2017 Oct; 108:207-211.

Manuscript #: URL-D-18-01971. Title: "En Bloc Thulium Laser Enucleation of the Prostate: a step-by-step guide to improve enucleation time and efficiency for endoscopic enucleation of prostatic adenoma". Article Type: Video Article. Submitted to: Urology.

 

 

 

 

¡  Rif.:  «Iperplasia prostatica benigna: un problema per metà degli over 50. A Varese summit di esperti sulle più innovative tecniche laser»   £

 

 

 

 

 

▀▄▀▄▀▄▀

 

 

Immagine - rif: Regalo perfetto - Gift Card

 

 

▀▄▀▄▀▄▀

 

 

 

 

 

 

www.COMUNICARECOME.it

Resp.: Marina Palmieri

All rights reserved - Tutti i diritti riservati

 

Back to Home

 

Back to Inizio pagina corrente