COMUNICARECOME

Portale di comunicazione

e dfinformazione indipendente

postmaster@comunicarecome.it

Home  -  Presentazione  -  Panoramica di lettura  -  E-mail / Contatti  -  Links  -  Newsletter

Comunicazioni di massa  -  Comunicazione dfimpresa & Cultura d'impresa  -  Mission e valori dfimpresa

Salute / Divulgazione scientifica - Scienza e Scienze  -  Benessere naturale  -  A tutela della natura

Arte e Letteratura  -  Socie  -  Pianeta Informatica e Multimedialità  -  Viaggi e Turismo  -  Abitare lfIncanto

Campagne, Appelli, Petizioni  -  gSalto in lungoh: storie di donne e uomini del nostro tempo  -  Fari Universali

Vetrina Publishing  -  Vetrina Iniziative  -  Concorsi e Premi  -  Spazio Solidarietà

 

<> 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«Johnson & Johnson annuncia l'accelerazione degli studi sul suo candidato vaccino contro COVID-19:

anticipata alla seconda metà di luglio la sperimentazione sullfuomo»

 

 

¡  Comunicato 11 Giugno 2020  >>>

 

Immagine: Estratto cs «Johnson & Johnson annuncia l'accelerazione degli studi sul suo candidato vaccino contro COVID-19: anticipata alla seconda metà di luglio la sperimentazione sullfuomo» - «Johnson & Johnson continua ad incrementare la sua capacità produttiva e le sue partnership per dare una risposta adeguata agli impegni presi e alle attuali esigenze sanitarie globali» // NEW BRUNSWICK, N.J., 11 giugno 2020 // Rif. www.janssen.com - www.ITS.JNJ.com // Uff.st. Value Relations - vrelations.it

 

<<<  >>>

 

 

 

«J&J, attraverso la sua divisione farmaceutica Janssen, ha annunciato oggi (11 Giugno 2020) lfimportante accelerazione degli studi clinici sullfuomo del suo candidato vaccino ricombinante gAd26.COV2-Sh contro SARS-CoV-2. L'inizio della sperimentazione di Fase 1/2a, inizialmente previsto per settembre, è ora atteso per la seconda metà di luglio. (..)» -- Leggi tutto  >>>

 

 

Correlato:

 

'Lfimpegno di J&J contro Covid19 - in breve'

 

<<<  >>>

 

 

 

 

 

 

 

 

Note illustrative

 

«J&J, attraverso la sua divisione farmaceutica Janssen, ha annunciato oggi (11 Giugno 2020) lfimportante accelerazione degli studi clinici sullfuomo del suo candidato vaccino ricombinante gAd26.COV2-Sh contro SARS-CoV-2. L'inizio della sperimentazione di Fase 1/2a, inizialmente previsto per settembre, è ora atteso per la seconda metà di luglio. Ciò si deve agli importanti risultati ottenuti in fase preclinica. Lo studio di Fase 1/2a valuterà la sicurezza, la reattogenicità (risposta alla vaccinazione) e l'immunogenicità (risposta immunitaria) del vaccino sperimentale in 1.045 adulti sani di età compresa tra i 18 e i 55 anni e anche in adulti dai 65 anni in su. Lo studio si svolgerà negli Stati Uniti e in Belgio. L'obiettivo è di avviare lo studio clinico di Fase 3 in anticipo rispetto al programma originario, in base all'esito degli studi di Fase 1 e all'approvazione delle autorità regolatorie.»

 

[a cura di Value Relations - vrelations.it]

 

 

 

 

 

 

Comunicato

11 Giugno 2020

 

 

 

«Johnson & Johnson annuncia l'accelerazione degli studi sul suo candidato vaccino contro COVID-19:

anticipata alla seconda metà di luglio la sperimentazione sullfuomo»

«Johnson & Johnson continua ad incrementare la sua capacità produttiva e le sue partnership per dare una risposta adeguata agli impegni presi e alle attuali

esigenze sanitarie globali»

 

 

 

«NEW BRUNSWICK, N.J., 11 giugno 2020 - Oggi Johnson & Johnson (NYSE: JNJ), attraverso la sua divisione farmaceutica Janssen Pharmaceutical Companies (Janssen), ha annunciato lfaccelerazione degli studi clinici sullfuomo del suo candidato vaccino ricombinante gAd26.COV2-Sh contro SARS-CoV-2. L'inizio della sperimentazione di fase 1/2a, inizialmente previsto per settembre, è ora atteso per la seconda metà di luglio.

 

Paul Stoffels, Vice President dellfExecutive Committee e Chief Scientific Officer, Johnson & Johnson, ha dichiarato: "Sulla base della rilevanza dei dati preclinici che abbiamo raccolto finora e dei colloqui con le autorità regolatorie, siamo stati in grado di accelerare ulteriormente lo sviluppo clinico del nostro candidato vaccino ricombinante gAd26.COV2-Sh contro SARS-CoV-2. Contemporaneamente, proseguiamo nella costruzione di importanti partnership globali e stiamo investendo nella nostra tecnologia di produzione vaccinale e nelle nostre capacità produttive. Il nostro obiettivo è quello di garantire la fornitura di un vaccino su scala mondiale e proteggere le persone in tutto il mondo da questa pandemiah.

 

Lo studio randomizzato, in doppio cieco, controllato verso placebo, di fase 1/2a valuterà la sicurezza, la reattogenicità (risposta alla vaccinazione) e l'immunogenicità (risposta immunitaria) del vaccino sperimentale ricombinante gAd26.COV2-Sh contro SARS-CoV-2, in 1.045 adulti sani di età compresa tra i 18 e i 55 anni e anche in adulti dai 65 anni in su. Lo studio si svolgerà negli Stati Uniti e in Belgio.

 

Lfazienda sta intrattenendo dei colloqui con gli Istituti Nazionali di Allergologia e Malattie Infettive con l'obiettivo di avviare lo studio clinico di Fase 3 per il vaccino ricombinante gAd26.COV2-Sh contro SARS-CoV-2, in anticipo rispetto al suo programma originario, in base all'esito degli studi di Fase 1 e all'approvazione delle autorità regolatorie.

 

Con il progredire dello sviluppo clinico del suo vaccino sperimentale ricombinante gAd26.COV2-Sh contro SARS-CoV-2, l'Azienda continua ad aumentare la propria capacità produttiva e sta attivamente sviluppando un dialogo con partner globali per garantire l'accesso al vaccino a livello mondiale. L'Azienda si è impegnata a fornire più di un miliardo di dosi a livello globale nel corso del 2021, a condizione però che il vaccino sia sicuro ed efficace.

 

Gli sforzi di Johnson & Johnson per accelerare lo sviluppo e la produzione di un vaccino contro SARS-CoV-2 si sono intensificati grazie alla collaborazione tra Janssen e lfAutorità di ricerca e sviluppo di biomedica avanzata (in inglese Biomedical Advanced Research and Development Authority, BARDA), che fa parte dell'Ufficio dell'Assistant Secretary for Preparedness and Response (ASPR) presso il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti.

 

COVID-19 è causato da SARS-CoV-2, appartenente ad un gruppo di virus denominati coronavirus, che attacca lfapparato respiratorio. Attualmente non esiste nessun vaccino approvato per COVID-19.

 

Per maggiori informazioni sullfapproccio su più fronti di Johnson & Johnson alla battaglia per combattere la pandemia, visitare: www.jnj.com/coronavirus»

 

 

###

 

 

Informazioni su Johnson & Johnson

«In Johnson & Johnson crediamo che stare in salute sia il fondamento di una vita attiva, di comunità fiorenti e di progresso. Ecco perché da oltre 130 anni lavoriamo per mantenere le persone in salute in ogni età e fase della loro vita. Oggi, in qualità dellfazienda della salute più grande e ramificata al mondo, ci impegniamo a sfruttare al meglio le nostre conoscenze e il nostro potenziale. Ci sforziamo di migliorare l'accesso e l'accessibilità economica, di creare comunità più sane e di garantire la salute della mente, del corpo e dellfambiente ovunque. Lavoriamo con passione, scienza e ingegno per cambiare profondamente la traiettoria della salute per l'umanità. Per saperne di piùwww.jnj.com seguici su @JNJNews

Informazioni su Janssen Pharmaceutical Companies

«In Janssen stiamo vogliamo creare un futuro in cui le malattie siano un ricordo del passato. Siamo la divisione farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson e lavoriamo incessantemente per trasformare questo futuro in realtà per i pazienti di tutto il mondo, combattendo le malattie con la scienza e migliorando lfaccesso alle cure. Siamo impegnati in sei aree terapeutiche chiave per la salute globale in cui possiamo fare veramente la differenza: onco-ematologia, neuroscienze, immunologia, malattie cardiovascolari e metaboliche, ipertensione polmonare, infettivologia. Per saperne di più visita www.janssen.com. Seguiteci su @JanssenGlobal

 

Avvertenze relative alle dichiarazioni previsionali

«Questo comunicato stampa contiene "dichiarazioni previsionali" come definite nel Private Securities Litigation Reform Act del 1995, in merito allo sviluppo di un potenziale regime di prevenzione e trattamento del coronavirus. Si prega il lettore di non fare affidamento su queste dichiarazioni previsionali. Queste dichiarazioni si basano sulle attuali aspettative in merito a eventi futuri. Se i presupposti dovessero rivelarsi inaccurati o dovessero presentarsi rischi e imprevisti noti o sconosciuti, i risultati effettivi potrebbero discostarsi sostanzialmente dalle aspettative e dalle proiezioni delle aziende farmaceutiche Janssen e/o Johnson & Johnson. Ulteriori elenchi e descrizioni di questi rischi, incertezze e altri fattori si trovano nella relazione annuale di Johnson & Johnson nel modulo 10-K per l'esercizio finanziario conclusosi il 29 dicembre 2019, incluse le sezioni intitolate "Nota precauzionale relativa alle dichiarazioni previsionali" e "Voce 1A. Fattori di rischio", e nell'ultimo rapporto trimestrale depositato dall'azienda sul modulo 10-Q e nei successivi depositi dell'azienda presso la Securities and Exchange Commission. Copie di questi documenti sono disponibili online all'indirizzo www.sec.gov, www.jnj.com o, su richiesta, presso Johnson & Johnson. Né Janssen Pharmaceutical Companies né Johnson & Johnson si impegnano ad aggiornare qualsiasi dichiarazione previsionale a seguito di nuove informazioni o di eventi o sviluppi futuri.»

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

 

Janssen

Chiara Ronchetti - Direttore Comunicazione e Public Affairs Janssen Italia

CRonchet@ITS.JNJ.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Note di sintesi

(Value Relations)

 

 

 

Lfimpegno di J&J contro Covid19 - in breve

 

A gennaio 2020 J&J avviato la ricerca di vaccino contro covid-19, appena è stato sequenziato il nuovo coronavirus.

A marzo 2020 il Gruppo ha annunciato la selezione del suo migliore candidato vaccino contro COVID-19.

Questo impegno contro il Covid-19 ha visto lfattivazione di una partnership storica tra J&J e il BARDA statunitense (Biomedical Advanced Research and Development Authority) che insieme hanno investito oltre un miliardo di dollari per la Ricerca e Sviluppo di un nuovo vaccino per il Coronavirus.

J&J sta usando la propria piattaforma tecnologia vaccinale, AdVac di Janssen, per sviluppare e produrre il vaccino (ndr: la tecnologia si basa su sviluppo e produzione di vettori di adenovirus). La stessa è stata usata per sviluppare un regime vaccinale preventivo di Janssen contro Ebola - che di recente ha ottenuto parere positivo dal CHMP dellfEMA - oltre che per sviluppare i candidati vaccini contro Zika, RSV e HIV che sono in stadio di sviluppo clinico di Fase 2 e Fase 3.

Ad aprile è stata ampliata la capacità produttiva del Gruppo: negli Stati Uniti, con un nuovo stabilimento produttivo, come negli altri Paesi, il che ha consentito di avviare la produzione a rischio per rendere disponibili in tempi rapidi le prime dosi di vaccino.

Lfobiettivo è di provvedere alla fornitura a livello globale di più di un miliardo di dosi di vaccino entro la fine del 2021.

J&J si impegna inoltre a offrire un vaccino sostenibile al pubblico, rendendolo disponibile su base no profit, per affrontare lfemergenza della pandemia.

 

 

 

[ a cura di Value Relations - vrelations.it ]

 

 

 

 

 

¡  Rif.:  «Johnson & Johnson annuncia l'accelerazione degli studi sul suo candidato vaccino contro COVID-19: anticipata alla seconda metà di luglio la sperimentazione sullfuomo». [11 Giugno 2020]  £

+ 'Lfimpegno di J&J contro Covid19 - in breve'  £

 

 

 

 

 

▀▄▀▄▀▄▀

 

 

 

 

 

www.COMUNICARECOME.it

Resp.: Marina Palmieri

All rights reserved - Tutti i diritti riservati

 

Back to Home

 

Back to Inizio pagina corrente