COMUNICARECOME

Portale di comunicazione

e dfinformazione indipendente

postmaster@comunicarecome.it

Home  -  Presentazione  -  Panoramica di lettura  -  E-mail / Contatti  -  Links  -  Newsletter

Comunicazioni di massa  -  Comunicazione dfimpresa & Cultura d'impresa  -  Mission e valori dfimpresa

Salute / Divulgazione scientifica - Scienza e Scienze  -  Benessere naturale  -  A tutela della natura

Arte e Letteratura  -  Socie  -  Pianeta Informatica e Multimedialità  -  Viaggi e Turismo  -  Abitare lfIncanto

Campagne, Appelli, Petizioni  -  gSalto in lungoh: storie di donne e uomini del nostro tempo  -  Fari Universali

Vetrina Publishing  -  Vetrina Iniziative  -  Concorsi e Premi  -  Spazio Solidarietà

 

<> 

 

 

 

 

 

 

AZIENDE  >>  Valore D -- Professioniste -- Leadership femminile -- Valorizzazione del Talento

 

 

 

 

 

 

« Janssen Italia,

unfazienda in rosa.

Perché le donne sono portatrici di valore »

 

¥

 

 

 

 

 

 

¡  SCHEDA - DOCUMENTO  >>>

 

 

¡  Riferimento Contatti  >>>

 

 

¡  Correlati  >>>

 

 

 

 

 

« Janssen Italia, unfazienda in rosa. Perché le donne sono portatrici di valore »

 

 

«Considerare le donne portatrici di valore fa parte dellfidentità di Janssen Italia, azienda farmaceutica di Johnson & Johnson; lo dimostrano i numeri: rappresentano il 45 per cento dei 1.221 dipendenti dellfazienda, tra le sedi di Cologno Monzese (MI) e Borgo San Michele (LT). Un dato nettamente superiore a quello dellfindustria nazionale che si attesta intorno a un ben più modesto 25 per cento.

 

La rappresentanza femminile è espressa a tutti i livelli gerarchici, il 60 per cento del Consiglio di Amministrazione di Janssen Italia è composto da professioniste. Un importante esempio per il Paese se si pensa che nel totale dellfindustria italiana si può trovare solo 1 donna ogni 10 dirigenti. Altro dato significativo, nellfArea Ricerca & Sviluppo, funzione chiave considerato lfambito in cui opera Janssen, è che il 70 per cento dei dipendenti è composto da donne contro il 53 per cento dellfintero settore farmaceutico italiano.

 

Rispetto alla situazione mondiale, inoltre, le donne in Janssen Itala occupano il 44 per cento delle posizioni di Senior Management (dirigenti e quadri) rispetto a una media pari al 12 per cento delle aziende dellfarea EMEA (Europa, Africa e Medio Oriente) e del 19 per cento dellfAmerica del Nord.

 

LA VALORIZZAZIONE DEL TALENTO

Janssen e il Gruppo Johnson & Johnson, di cui fa parte, hanno tra i loro obiettivi strategici, sia in Italia che nel mondo, lfoffrire opportunità di sviluppo del talento alle professioniste, nella convinzione che possano contribuire a creare un mondo più gsanoh.

 

Lfazienda adotta precise politiche di reclutamento che garantiscono la medesima percentuale di candidature selezionate di donne e uomini, con lfobiettivo di raggiungere nel breve termine lo stesso numero di assunzioni. Lfobiettivo finale non riguarda solo la rappresentanza numerica delle donne in termini quantitativi ma anche qualitativi, assicurando una retribuzione equa indipendentemente dal genere. A questa linea corrispondono poi politiche retributive improntate ala meritocrazia: lo stipendio è composto da una parte fissa, benefit validi per tutti come lfassicurazione sanitaria e da una variabile, commisurata al raggiungimento di precisi obiettivi concordati allfinizio di ogni anno, in base al sistema di Valutazione delle Performance.

 

Lfazienda sostiene la leadership femminile. Si tratta di Valore D di cui Janssen Italia è socio fondatore. UnfAssociazione di aziende nazionali e multinazionali creata nel 2009 per sostenere le donne lavoratrici e promuovere la diversità e il talento fornendo gli strumenti e le conoscenze necessari alla loro crescita professionale. Per raggiungere questo obiettivo, Valore D propone un modello culturale innovativo. Le attività si concentrano su cinque aree di lavoro – Mentorship, Skill Building, Work-Life Balance, Role Model e Social Innovation – che, dallfesperienza degli associati e dagli studi sul settore, risultano fondamentali per lo sviluppo del talento femminile.

 

IL SUPPORTO ALLA FAMIGLIA, LfAPPROCCIO DI JANSSEN ITALIA

Grande attenzione è rivolta a come conciliare al meglio vita privata e carriera, tema spesso sentito in modo particolare dalle donne. In Italia decidono di diventare madri sempre più tardi (il Paese è in vetta alla classifica europea per anzianità delle donne al primo parto con una media di 31 anni) e rinunciano sempre più spesso alla carriera quando si tratta di dover scegliere tra lavoro e impegni familiari. Questo, spesso a causa di fenomeni di discriminazione ancora presenti nel mondo del lavoro, del forte squilibrio nei carichi familiari tra madri e padri e delle poche possibilità di conciliare impegni professionali e vita domestica, a partire dalla scarsissima offerta di servizi per lfinfanzia.

 

Anche in questo caso, Janssen si è attivata da diversi anni per aiutare le donne e le famiglie a gestire al meglio lfarrivo di un bambino. Per il periodo precedente la maternità ha creato i gParcheggi per donne in gravidanzah. Nella sede di Cologno Monzese (MI), una serie di posti auto sono riservati alle donne incinta, facilitando il loro ingresso quotidiano in azienda.

 

Ma soprattutto, è stata tra le prime aziende in Italia a lanciare il Parental Project, un aiuto prezioso per le donne, che aggiunge al periodo di maternità 2 mesi, retribuiti al 100%, che arrivano così a 5 e riconosce lfintegrazione al 100% dei primi due mesi di facoltativa. Per la prima volta, inoltre, sono stati coinvolti appieno anche i papà che possono usufruire di 2 mesi di congedo parentale retribuito al 100%. Nel periodo agosto 2017 – giugno 2018, presso lo stabilimento di Latina hanno usufruito del parental leave 4 donne, mentre a Cologno Monzese 6 dipendenti, 3 donne e 3 uomini. Un dato che conferma come lfincentivo dellfazienda a usufruire del congedo di paternità sia stato accolto positivamente, in contrasto con lo scenario generale del Paese, dove è ancora poco o per nulla utilizzato.

 

ENERGIA, FLESSIBILITÀ E BENESSERE

Janssen e il Gruppo J&J credono fermamente nel concetto di welfare aziendale, ovvero lfinsieme di iniziative messe in campo per incrementare il benessere del lavoratore e della sua famiglia.

 

Uno stato emotivo di pressione, come stress, ansia, sensazione che la domanda superi costantemente le proprie capacità di risposta è definito Human Energy Crisis. Per aiutare a gestirlo al meglio J&J ha ideato lfEnergy For Performance in Life, un programma strutturato in corsi basati sulla fisiologia e sulla nutrizione che fornisce delle linee guida per incanalare la propria energia personale e raggiungere così una performance ideale. Basato su trentfanni di ricerca multidisciplinare, teorica e applicata condotti dal Johnson & Johnson Performance Institute, il progetto è pensato per trasmettere un semplice concetto: lfenergia (fisica, emozionale, mentale e spirituale) è la risorsa più critica che, se mal gestita, non permette di conciliare al meglio i diversi aspetti della vita. Il Gruppo ha formato degli istruttori interni che hanno il compito di fornire indicazioni utili nellfambito della psicologia delle performance, dellfesercizio fisico e dellfalimentazione. Il risultato è il raggiungimento della piena convinzione che, riconoscendo e incanalando la propria energia, è possibile trarre il massimo beneficio, giungendo a un cambiamento tangibile del proprio stile di vita.

 

La flessibilità in Janssen è un valore. Per questo è stata tra le prime in Italia a lanciare lo Smart Working in azienda: promosso tra i dipendenti fin dal 2014 e poi reso permanente nel 2016, è nato proprio per favorire lfequilibrio fra lavoro e vita privata. Lfadesione è su base volontaria. Per accedervi è necessario possedere i requisiti prestabiliti dal progetto. Ad oggi, ha aderito quasi lf80% degli aventi diritto.

Su questo fronte, la novità 2018 è la possibilità per alcune figure professionali di estendere lo Smart Working al 100% del tempo totale.

 

Attraverso il programma For Your Benefit, inoltre, offre lfopportunità a tutti i lavoratori di scegliere i servizi che più si avvicinano alle proprie necessità. Ne è un esempio il programma Vita privata, in cui lfazienda, per celebrare la nascita di un figlio, regala la cosiddetta gborsa neonatoh, un kit di prodotti J&J dedicati alla cura del bambino. E, sempre nellfottica di aiutare a conciliare la vita personale con quella professionale, offre un asilo aziendale, il J&J Baby Garden, riservato ai dipendenti J&J di Pratica di Mare, Pomezia, a sud di Roma, disponibile per i bimbi fino ai 3 anni di età.

 

A questo, si aggiungono gli orari flessibili e le iniziative rivolte ai più piccoli: ad ottobre si tiene lfEnergy Week, la settimana dedicata al tema dellfambiente, in cui viene indetto un concorso di disegno a cui possono partecipare tutti i bambini dei dipendenti. Oltre, naturalmente, alla Giornata bimbi in ufficio, in cui i figli o i nipoti dei professionisti Janssen si recano in azienda per svolgere, insieme a educatori e personale dedicato, attività ludiche e di formazione. Unfoccasione per mostrare loro il luogo in cui i propri famigliari trascorrono la giornata impegnati nel lavoro quotidiano.

 

Per favorire il raggiungimento degli obiettivi, sia professionali sia personali, Janssen Italia mette a disposizione il Programma di Assistenza ai Dipendenti (Employee Assistance Program) e i Servizi Lavoro-Vita privata (Work Life Services). Un aiuto per problemi quotidiani come lfassistenza ai bambini e alle persone anziane e il supporto per questioni di tipo legale e finanziario. I consulenti sono disponibili 24 ore su 24.

 

Per il benessere psico-fisico delle donne (e non solo) in azienda è disponibile da molti anni una palestra e, per il rispetto delle diversità di ognuno, il Gruppo promuove People Care, unfiniziativa volta a favorire e supportare la cultura della salute e del benessere. Vengono proposte giornate dedicate a tematiche come il tabagismo, la cura della vista o la prevenzione del diabete e offerti programmi come lfHealth Profile e lfEnergy for Performance in Life.

 

Il Profilo di Salute è uno strumento che Janssen Italia fornisce al fine di proteggere la salute dei propri lavoratori, stimolandoli a vivere una vita più sana. Le iniziative vanno dalla promozione dellfattività fisica al counselling, fino alla possibilità di lavorare in maniera flessibile e da remoto (smart working). Aspetto, questfultimo, spesso fondamentale soprattutto per le neomamme.

 

Il Gruppo Johnson & Johnson ritiene che le differenze di età, etnia, genere, nazionalità, orientamento sessuale, abilità fisica, stile di pensiero e percorso professionale e di studi possano rappresentare un valore aggiunto. Attrarre, sviluppare e trattenere le persone che rispecchino le diversità è essenziale per la sua crescita.»

 

 

 

Contatti:

 

Sabrina Spina

Ufficio Stampa Janssen Italia

Tel 022510809 – Mob. 3442836564

Sspina1@its.jnj.com

 

 

 

 

¡  Rif.:  «Janssen Italia, unfazienda in rosa. Perché le donne sono portatrici di valore»   £

œ

 

 

Leggasi anche su:

Janssen Italia vs #NoiFermiamoLfIndifferenza

=  Ambito: "Progetto Artemisia  =

 

>>>   >>>

 

 

 

 

 

 

▀▄▀▄▀▄▀

 

 

Immagine - rif: Regalo perfetto - Gift Card

 

 

▀▄▀▄▀▄▀

 

 

 

 

 

 

www.COMUNICARECOME.it

Resp.: Marina Palmieri

All rights reserved - Tutti i diritti riservati

 

Back to Home

 

Back to Inizio pagina corrente