COMUNICARECOME

Portale di comunicazione

e d’informazione indipendente

postmaster@comunicarecome.it

Home  -  Presentazione  -  Panoramica di lettura  -  E-mail / Contatti  -  Links  -  Newsletter

Comunicazioni di massa  -  Comunicazione d’impresa & Cultura d'impresa  -  Mission e valori d’impresa

Salute / Divulgazione scientifica - Scienza e Scienze  -  Benessere naturale  -  A tutela della natura

Arte e Letteratura  -  Socie  -  Pianeta Informatica e Multimedialità  -  Viaggi e Turismo  -  Abitare l’Incanto

Campagne, Appelli, Petizioni  -  “Salto in lungo”: storie di donne e uomini del nostro tempo  -  Fari Universali

Vetrina Publishing  -  Vetrina Iniziative  -  Concorsi e Premi  -  Spazio Solidarietà

CATALOGO-Settori >>

 

 

 

 

COMUNICAZIONE D’IMPRESA

& Cultura d’impresa

Immagine - sezione "Comunicazione d'impresa & Cultura d'impresa", Comunicarecome.it -
Collezione privata. Vietata la riproduzione anche parziale.  Immagine - sezione "Comunicazione d'impresa & Cultura d'impresa", Comunicarecome.it -
Collezione privata. Vietata la riproduzione anche parziale.  Immagine - sezione "Comunicazione d'impresa & Cultura d'impresa", Comunicarecome.it -
Collezione privata. Vietata la riproduzione anche parziale.

ETICA & IMPRESA

 

 

 

Focus in questa pagina:

 

#responsabilità_sociale_di_impresa

#etica  #sviluppo_sostenibile  #Sostenibilità

#Global_Business_Standards

#Millenium_Development_goals

#Sustainable_Development_Goals__SDGs

 

A ___ B ___ C

 

 

 

 

Segui in questa pagina su 'Etica & Impresa'

 

<< ===

 

Selezione

 

 

 

L'esperienza di ADRIANO OLIVETTI >

2010: a 50 anni dalla morte dell'imprenditore piemontese Adriano Olivetti – 2)

 

=   Ambito: ciclo di incontri che nel 2010 (a 50 anni dalla morte dell'imprenditore piemontese) vengono dedicati dall’Associazione Città dell’Uomo a temi di attualità anticipati dall'esperienza di Adriano Olivetti   =

 

< 2 di 2 >

 

«L’IMMAGINAZIONE AL POTERE - Idee al comando, a partire da Adriano Olivetti»

Convegno promosso dall’Associazione Città dell’Uomo

 

Sabato 9 Ottobre 2010, ore 17

IMOLA

Sala Circolo Sersanti in Piazza Matteotti

 

(..) «C’è una espressione nel pensiero di Adriano Olivetti: “Per vivere occorre progettare”. Tutta la vita di Adriano Olivetti è stata motivata, guidata da questa esigenza: progettare, guardare avanti, pensare al futuro per innovare sempre, per crescere e creare ricchezza, ma soprattutto valori destinati a restare.Fattori intangibili, ma anche valori competitivi per il rilancio di una vera cultura d’impresa, tutti elementi strategici che sono attualissimi per le imprese sia private che cooperative che oggi si confrontono sui mercati mondiali.»

 

All’inizio del Convegno «L’IMMAGINAZIONE AL POTERE - Idee al comando, a partire da Adriano Olivetti»: testimonianza di Bruno Lamborghini, Presidente e fondatore dell’Associazione Archivio Storico Olivetti di Ivrea.

Conclusione dei lavori con il giornalista de “Il Sole 24Ore” Paolo Bricco, autore del volume “Olivetti, prima e dopo Adriano, industria, cultura, estetica”.

 

Vd. Approfondimenti

sul Convegno

 «L’IMMAGINAZIONE AL POTERE»

«Idee al comando, a partire da Adriano Olivetti»

collegamento

 

  NOTE sull’Associazione Città dell’Uomo  >>>

 

Leggi anche Parte 1)

di

L'esperienza di ADRIANO OLIVETTI

2010: a 50 anni dalla morte dell'imprenditore piemontese Adriano Olivetti

>>>

 

 

Per info e contatti:

Associazione Città dell’Uomo  >  asscittadelluomo@gmail.com  -  www.cittadelluomo.net

Via Cavour, 67 - 40026 IMOLA (Bo)   Tel. 0542 35485

 

 

 

 

L'esperienza di ADRIANO OLIVETTI >

2010: a 50 anni dalla morte dell'imprenditore piemontese Adriano Olivetti – 1)

 

=   Ambito: ciclo di incontri che nel 2010 (a 50 anni dalla morte dell'imprenditore piemontese) vengono dedicati dall’Associazione Città dell’Uomo a temi di attualità anticipati dall'esperienza di Adriano Olivetti   =

 

< 1 di 2 >

 

«ARGOMENTI UMANI E VALORI SPIRITUALI IN OLIVETTI»

Convegno promosso dall’Associazione Città dell’Uomo

 

Sabato 10 Aprile 2010, ore 18

IMOLA

Sala delle Stagioni - via Emilia 25

 

«Può l'industria darsi dei fini? Si trovano questi fini semplicemente nell'indice dei profitti? O non vi è, al di là del ritmo apparente, qualcosa di più affascinante, una trama ideale, una destinazione, una vocazione anche nella vita di una fabbrica?»

Quella di Adriano Olivetti fu una esperienza unica nel capitalismo italiano e internazionale, perché si basò su una concezione del lavoro che metteva al centro gli aspetti sociali in luogo del profitto.

Da questo assioma l’Associazione imolese Città dell’Uomo, sorta nel 2004 per promuovere riflessioni e testimonianze su quell’esperienza, promuove per il 2010 tre incontri pubblici sui valori del capitale umano nell’impresa e sui valori spirituali che erano la base del pensiero di Olivetti.

Una interpretazione religiosa unitaria del mondo influenzata dal padre Camillo (ebreo, socialista, umanista) e dalla madre Luisa (valdese) e dagli incontri di lettura con Maritain, Mounier, Buber e Simone Weil. Da qui Olivetti iniziò a elaborare una visione originale che concentrava nell'ordine politico delle Comunità una miscela di utopia e federalismo, autonomie locali e democrazia diretta. (..)  Quest’anno (2010), a 50 anni dalla prematura morte di Adriano Olivetti, anche a Imola, oltre a Roma e Ivrea, si svolgeranno incontri non per “beatificare” l’imprenditore piemontese ma per affrontare temi attualissimi a partire da quella esperienza.

Imola è considerata la patria del movimento cooperativo industriale, in vita da quasi un secolo e mezzo, con forti presenze di quelle tracce di mutualità che troviamo nel pensiero olivettiano.

«C’è un esigenza crescente di etica nell’economia e nella società, a partire da quell’esperienza e mi riferisco, è evidente, ad Adriano Olivetti, e in modo particolare alla sua “Città dell’uomo” in cui si evidenzia come una società, per essere saggia e felice, debba coniugare valori materialistici con quelli spirituali – afferma Mauro Casadio Farolfi – ed elencando questi ultimi, Verità, Giustizia, Bellezza e Amore, mi sembra che Olivetti sintetizzi ciò di cui oggi la nostra società, anzi, la società globalizzata, abbia disperatamente bisogno».

 

 

Convegno “Argomenti umani e Valori spirituali in Olivetti” (Imola, Sala delle Stagioni, via Emilia 25) - RELATORI: Matteo Bianchi e Luca Gabbi 

 

  Matteo Bianchi, Dottorando in Studi religiosi, Scienze sociali e Studi storici sulle religioni presso l'Università degli Studi di Bologna. Ha conseguito la Laurea specialistica in Storia d'Europa presso la stessa Università, con una tesi sul pensiero filosofico-religioso del rabbino ottocentesco di Livorno Elia Benamozegh. Si occupa di ebraismo italiano tra XVIII e XIX secolo, di storia dell'ebraismo tedesco nel Novecento e di misticismo ebraico. Collabora con l'Istituto Superiore di Scienze Religiose “Alberto Marvelli” di Rimini.

 

  Luca Gabbi è diacono permanente. Laureato in ingegneria con master in Business Administration, ha poi conseguito una laurea triennale in filosofia presso la Pontificia Università S. Tommaso d’Aquino, diplomato in Scienze Religiose, specializzato in Dottrina sociale della Chiesa presso l’Università Lateranense. Già dirigente in grandi aziende industriali, vive a Imola (Bo) dove opera nella Caritas diocesana e in campo sociale. Ha curato l’edizione, con propri contributi specifici, di: Eredità di un maestro (Ravenna 1994), La sapienza dei Padri (Ravenna 1996), Coscienza (Roma 2000). Ha pubblicato i seguenti libri: Sussidiarietà e nuovo Welfare (Roma 2006), Confessioni di un ex manager. Quale etica d’impresa? (Bologna 2008).

 

Incontro coordinato da Mauro Casadio Farolfi dell’Associazione Città dell’Uomo; porteranno i saluti Roberto Visani, Vice Sindaco di Imola, e rappresentanti della Fondazione Cassa Risparmio di Imola e di Università Aperta.

Le iniziative dell’Associazione Città dell’Uomo si svolgono grazie alla collaborazione della Fondazione Cassa Risparmio di Imola.

 

 

Vd. Approfondimenti

su

 “ARGOMENTI UMANI E VALORI SPIRITUALI IN OLIVETTI”

- Associazione Città dell’Uomo, Conferenza 10 Aprile 2010 a Imola -

collegamento

 

 

  L’Associazione Città dell’Uomo  >>>

  I valori alla base del pensiero di Olivetti  >>>

  2010: a 50 anni dalla morte dell'imprenditore piemontese ADRIANO OLIVETTI, tre incontri a Imola, Roma e Ivrea  >>>

 

 

Leggi anche Parte 2)

di

L'esperienza di ADRIANO OLIVETTI

2010: a 50 anni dalla morte dell'imprenditore piemontese Adriano Olivetti

>>>

 

 

 

Riferimenti utili:

Associazione Città dell’Uomo - www.cittadelluomo.net - info@cittadelluomo.net

 

 

 

 

"RIFIUTI - RECUPERO, RIUSO ED ENERGIA"

Convegno organizzato da Accademia Kronos e URIA Unione Romana Ingegneri e Architetti. Con la partecipazione: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma.

Roma, Palazzo dei Congressi, 6 Novembre 2009.

Tra i concetti-chiave:

-          smaltimento rifiuti, tutela ambientale, modernizzazione del settore;

-          riutilizzo e trasformazione dei rifiuti;

-          pieno rispetto dell’ambiente.

>>  Approfondimento  >>

 

«L’inevitabile crescita dei rifiuti urbani e industriali è stata ritenuta il naturale effetto dello sviluppo della produzione industriale ed oggi rappresenta una delle principali sfide da affrontare anche alla luce delle indicazioni che in tale ambito sono state definite dall’Unione Europea. (..) Un mondo senza rifiuti è un'utopia per cui è necessario che ogni cittadino ne riduca la produzione per mitigarne gli effetti ed affinché ciò possa accadere è utile, tra l'altro, limitare l'uso dei materiali non riciclabili. Nel nostro futuro, inoltre, deve diventare consuetudine il riutilizzo e la trasformazione dei rifiuti in energia elettrica e calore. … nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma…” (Lavoisier) e secondo tale principio saranno analizzate e messe a confronto le varie tecniche per lo smaltimento dei rifiuti unitamente ai processi di valorizzazione energetica, al fine di trasformarli in una risorsa energetica permanente nel pieno rispetto dell’ambiente. Non esiste una soluzione in astratto ma è indispensabile analizzare la fattispecie, fare una diagnosi e poi, decidendo su fatti certi, scegliere l’opzione più adeguata. È doveroso, però, fare presto per evitare di rimpiangere il tempo perduto ed affrontare i problemi con l’affanno e l’ansia di chi è sempre in ritardo sul presente e tanto più sul futuro.»   >>>  Leggi tutto

 

 

 

 

"Progetto CAMBIAMO"

Tra i concetti-chiave:

-          «cooperare per creare un sistema socioeconomico ed un modello di sviluppo che siano più sostenibili, più equi, più rispettosi della diversità biologica e culturale, più attenti alle strategie di risparmio e alle politiche di gestione delle limitate e preziose risorse del Pianeta»;

-          esigenza di rinnovamento cruciale ai fini della stessa sopravvivenza;

-          metodi condivisi;

-          sinergia.

Tra le proposte del "Progetto Cambiamo": un consorzio per conseguire risultati di eccellenza nella raccolta e gestione differenziata dei rifiuti urbani.

[ Nota: In località Zinasco, provincia di Pavia, grande rassegna e ampia presentazione pubblica dedicate al "Progetto Cambiamo" - Settembre 2009 ]

  Leggi tutto il testo del "Progetto CAMBIAMO"   >>>  >>>

 

 

 

 

Campagne per gli Animali - in collaborazione con le associazioni onlus OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali), Progetto Vivere Vegan, Oltre La Specie e Promiseland - sta avviando la Campagna 2007/2008 "CONSUMO ETICO: PRODOTTI SENZA CRUDELTA'" nelle città di Roma, Firenze e Milano, il cui inizio è previsto per il 3 Dicembre 2007.

Il lancio della campagna avverrà attraverso l’immissione di una cartolina - una piccola guida alle aziende certificate che hanno fatto una scelta etica rispetto alla sperimentazione sugli animali - nel circuito Promocard dei locali, ristoranti e bar delle tre città suddette.

La cartolina sarà gratuita e verrà distribuita dal circuito Promocard che ne prevede l'esposizione sugli appositi distributori. Saranno distribuite 177.000 cartoline.

Sono invitate a sostenere il nostro progetto le aziende che sono testimoni di una posizione di massimo rispetto di tutti gli esseri viventi.

La Campagna include la distribuzione delle cartoline e d'una apposita locandina anche presso i negozi di settore.

 

Le aziende interessate al progetto possono contattare:

=Giovanna Di Stefano: tel. 329 7325187  -  giovanna@campagneperglianimali.org

=Dora Grieco: tel. 055 620262  -  dora@campagneperglianimali.org

 

***La cartolina e la locandina della nuova campagna sono visibili agli indirizzi:

http://www.campagneperglianimali.org/img/campagna-consumoetico/locandina-consumoetico.pdf

http://www.campagneperglianimali.org/img/campagna-consumoetico/cartolina.jpg

 

***Maggiori informazioni all'indirizzo:

http://www.campagneperglianimali.org/consumoetico.html

 

 

Rif.:

=Progetto Vivere Vegan ::: www.viverevegan.org

=Campagneperglianimali ::: www.campagneperglianimali.org

=Happy Vegan Official Website ::: www.happyvegan.org

 

 

 

 

Sabato 24 Novembre 2007 - undicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare

Organizzata da Fondazione Banco Alimentare Onlus, l'iniziativa sin dalla prima edizione del 1997 consente di dare aiuto a oltre 1.280.000 persone in condizione di povertà e di bisogno.

Oltre che dai consumatori, le donazioni di alimenti provengono da U.E., industrie alimentari, catene della grande distribuzione e della ristorazione collettiva.

Info:

Fondazione Banco Alimentare Onlus - Via M. Gioia 181 - 20125 Milano - tel. 02 67.100.410

fba@bancoalimentare.it  -  www.bancoalimentare.it

 

 

 

 

Viareggio, 26 Maggio 2007 - Consegna dei premi DONNAèWEB, quarta edizione

Per il portale Coop www.buonpernoi.it: Premio DONNAèWEB per le BUONE PRASSI  >> collegamento >>

 

 

 

 

Helan, Genova: «la testimonianza di un’azienda che dal 1998 è a fianco della LAV nella sua campagna storica contro i test su animali per fini cosmetici  >> collegamento >>

Cfr.: “DAL TOPO AL MOUSE” / Palermo - Congresso 2006 / Meeting di carattere scientifico, col patrocinio dell’Università di Palermo.

>> Approfondimento >>

 

 

 

 

Milano - 19 e 20 Ottobre 2006

Filantropia - "DARE UN FUTURO ALLE OPPORTUNITÀ"

Convegno internazionale organizzato dalla Fondazione Cariplo

 

Punti-chiave: sistema della filantropia; sostenere lo sviluppo; crescita dell’economia; massimizzazione delle risorse.

 

Per gli approfondimenti sul convegno si segnala l’articolo su Vita.it dal titolo: «Etica&Finanza: speciale filantropia. Parla Giuseppe Guzzetti, presidente Fondazione Cariplo che oggi ha aperto la due giorni dal titolo "Dare un futuro alle opportunità"» - Vd. all’indirizzo:

http://www.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=72619

 

 

 

 

L’ATTIVITÀ ECCESSIVA PUÒ COMPORTARE “DUREZZA DEL CUORE”

Lavorare troppo, condurre un’attività eccessiva quale che sia l’ufficio che si ricopre, conduce spesso alla “durezza del cuore”, con conseguente sofferenza dello spirito e smarrimento dell’intelligenza. Lo ha sottolineato Papa Benedetto XVI nel corso dell’Angelus del 20.8.2006, dalla residenza estiva di Castelgandolfo, citando gli scritti di Bernardo di Chiaravalle (1090-1153). Il Papa ha anche ricordato l’importanza di avere sempre tempo per la contemplazione.

 

 

 

 

Milano, Università degli Studi di Milano - 9 e 10 Giugno 2006

Terzo Forum annuale di POLITEIA su: “BUSINESS ETHICS AND CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY”.

Tema:

“CORPORATE INTEGRITY, ETHICAL LEADERSHIP, GLOBAL BUSINESS STANDARDS. THE SCOPE AND LIMITS OF CSR”.

Forum organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Studi Sociali e Politici e con l’Istituto di Filosofia e Sociologia del

Diritto dell’Università degli Studi di Milano, e con il sostegno di un gruppo di Enti Promotori.

 

Tra i Punti-chiave: etica nell’attività imprenditoriale; responsabilità sociale delle imprese; etica nella leadership ovvero nei ruoli guida.

 

Sul web, sul sito web di Politeia: http://www.politeia-centrostudi.org/forum/

 

Rif.: POLITEIA, Centro per la ricerca e la formazione in politica ed etica - 20122 MILANO - Via Cosimo del Fante, 13

Tel. 02.58.31.39.88  --  http://www.politeia-centrostudi.org

 

 

TAGS per i principali Punti-chiave:

 

#BUSINESS_ETHICS  #CORPORATE_SOCIAL_RESPONSIBILITY  #CORPORATE_INTEGRITY  #ETHICAL_LEADERSHIP

#CSR  #responsabilità_sociale_di_impresa  #etica  #leadership

#GLOBAL_BUSINESS_STANDARDS 

 

 

 

 

 

 

 

Sodalitas Social Award 2017 > «OTTO STORIE DI RESPONSABILITÀ E LEADERSHIP PER UN FUTURO SOSTENIBILE»   >>>  >>>

«I progetti di Enel, Saint-Gobain, Fondazione Allianz Umana Mente, Talent Garden Cosenza, Quanta, Generale Conserve, Novamont e Amsa, I.CO.P., si aggiudicano il Premio di Fondazione Sodalitas»

+

Sodalitas Social Award 2017 > < Il Libro d’oro della Responsabilità Sociale d’Impresa >   >>>  >>>

 

 

«Il Sodalitas Social Award 2017 è stato assegnato alle iniziative più efficaci nel contribuire alle sfide al

 

centro dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite. (..)»

 

 

Approfondimenti su Comunicarecome.it - Leggi il Comunicato della Fondazione Sodalitas:

 

Sodalitas Social Award 2017

 

«OTTO STORIE DI RESPONSABILITÀ E LEADERSHIP PER UN FUTURO SOSTENIBILE:

ECCO I VINCITORI DEL SODALITAS SOCIAL AWARD»

http://www.comunicarecome.it/_Sodalitas-Social-Award-2017==Responsabilita-Leadership==I-progetti-Vincitori.htm

 

 

 

Uno sguardo sulla 15° Edizione del Sodalitas Social Award

 

 

Il Libro d’oro della Responsabilità Sociale d’Impresa raccoglie tutte le candidature presentate

alla 15a edizione del Sodalitas Social Award. L’elevato livello di partecipazione registrato e la

qualità dei progetti presentati sono un segnale della crescente attenzione verso i temi della

sostenibilità e del cambiamento di paradigma in atto.

Testimoniare e far crescere l’impegno delle aziende, di ogni settore e dimensione sul fronte

della Sostenibilità è da sempre l’obiettivo del Sodalitas Social Award. Anche l’edizione di

quest’anno ha orientato l’attenzione dei partecipanti sui 17 “Sustainable Development Goals”,

al centro dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

L’Edizione 2017 del Premio si è articolata in 5 categorie e tre Premi Speciali, pensate per

valorizzare le iniziative maggiormente orientate a realizzare un futuro sostenibile.

 

 

>>>  LEGGI TUTTO  >>>

 

su

 

< Il Libro d’oro della Responsabilità Sociale d’Impresa >

 

==  SODALITAS  ==

 

 

1

 

 

 

TAGS per i principali Punti-chiave:

 

#responsabilità_sociale_di_impresa  #etica  #leadership

#Futuro_Sostenibile  #Sostenibilità

#Sustainable_Development_Goals __SDGs

 

 

 

 

 

 

  Creare un'economia solidale;

  Promuovere l'Educazione alla Pace a sostegno della "Decade per l'educazione per uno sviluppo sostenibile" e del "Millenium  Development goals" delle Nazioni Unite;

  Unificare le conoscenze scientifiche e tecnologiche occidentali con gli antichi metodi tradizionali dei popoli indigeni.

 

Questi alcuni degli obiettivi che, per la presente sezione dedicata a “Etica&Impresa”, segnaliamo dal Lama Gangchen World Peace Congress - IV Congresso Mondiale sulla Pace "VERBANIA 2006" , svoltosi dall’8 Giugno all’11 Giugno 2006. (*)

Per programma completo e dettagli su tutto il congresso, vd. su Comunicarecome.it all’indirizzo:

http://www.comunicarecome.it/VetrinaIniziative_in_archivio2006.htm#Pallanza_8Giu_11Giu_WORLD_PEACE_CONGRESS

 

(*) Congresso organizzato dalla Lama Gangchen World Peace Foundation, in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione e Cultura del Comune di Verbania.

Tema dell’edizione 2006: «Effetti collaterali positivi, il miglior investimento per la tua salute». ("Ogni pensiero, parola, azione crea una reazione ed un effetto collaterale")  

 

 

TAGS per i principali Punti-chiave:

 

#Etica_e_Impresa  #sviluppo_sostenibile  #Sostenibilità

#Millenium_Development_goals

 

 

 

 

 

Tutta Italia - 22 Aprile 2006

IL BIOLOGICO PER LA FINANZA ETICA

Giornata di promozione dell'economia dei negozi di prodotti biologici e biodinamici

Promossa da: Banca Popolare Etica e Ecor (maggiore azienda italiana di distribuzione di prodotti biologici e biodinamici).

Con distribuzione di materiale informativo sulla finanza etica e copie del mensile “Valori”, pubblicazione della Fondazione culturale responsabilità etica.

 

Punti chiave: responsabilità etica; considerazione per realtà imprenditoriali minori; nuovi modelli economico-imprenditoriali; tutela della natura e rispetto per l’ambiente.

 

 

 

 

 

 

▀▄▀▄▀▄▀

 

 

Servizi

< Progetti-in-Azione >

COMUNICAZIONE  -  EDITORIA  -  PROGETTI DI PROMOZIONE

 

Siete nell'area COMUNICAZIONE D'IMPRESA & Cultura d’Impresa di Comunicarecome.it Immagine - sezione "Comunicazione d'impresa & Cultura d'impresa", Comunicarecome.it -
Collezione privata. Vietata la riproduzione anche parziale. - Sezioni:

A proposito d’Impresa  -  Il Punto della situazione  -  Impresa & Dintorni

Etica & Impresa  -  Pubblicazioni  -  Corsi  -  Siti

Dall’Archivio di Comunicarecome

 

 

 

▀▄▀▄▀▄▀

 

 

Mappa CATALOGO - Libri, DVD, CD - CERCA per ARGOMENTO e per TEMI SPECIFICI  >>>

 

::

 

Promo

Immagine - Rif.: La Filosofia dell'Aikido

>  La Filosofia dell'Aikido  <

 

::

 

Promo

Prodotti

 

Immagine - Rif.: Bioprotect Card

 

>   Bioprotect Card   <

 

Cm 5,5 x 8,5 (dimensioni di una carta di credito)

 

>>  Collegamento a: "Bioprotect Card"  <<

 

Bridge Sas


 

Se porti BioProtect Card su di te, assorbirà qualsiasi smog elettromagnetico dall'ambiente, come ad esempio da un telefono cellulare, cordless, computer, Wifi, WLAN.

 

Se la Card è posta su una scrivania o un piano non metallico, la protezione da cellulare o telefono cordless, WLAN o smog elettromagnetico da altre frequenze maggiori arriva fino a 15 metri dalla Card. Essa, però, deve essere posta orizzontalmente su una superficie piana.

 

Se la BioProtect Card è portata a non più di 5 centimetri di distanza dal corpo, allora avrà anche un’influenza energetica positiva sul corpo. Persone molto sensibili possono percepire tale influenza come troppo forte. In questo caso, si raccomanda di indossare la BioProtect Card solo per un breve tempo e quindi poggiarla da qualche parte su una superficie piana.

 

Se hai accantonato la BioProtect Card per un lungo periodo, e sei stato esposto allo smog elettromagnetico, allora è sufficiente toccare la carta per alcuni secondi per neutralizzare l’effetto delle radiazioni accumulate.

 

Immagina che la BioProtect Card produca uno scudo contro le onde scalari ad alta frequenza. Lo scudo ha la forma di una cupola di circa 15 metri di raggio. Questo scudo a cupola si forma solo se la Card è collocata su una superficie in modo che la struttura a spirale dentro la scheda interagisca con il campo gravitazionale della terra; così la Card è efficace indipendentemente dal suo orientamento.

Per le frequenze più basse, ad esempio 50 Hz, il suo raggio di azione è solo di pochi centimetri. Comunque, questo effetto può essere esteso, attraverso materiali elettricamente conduttivi, a una distanza di circa 50 metri.

 

Invece di portare la Card sul corpo, è anche possibile fissarla direttamente a dispositivi che producono smog elettromagnetico, per esempio sul telaio di un PC, sul retro di un monitor, sul retro o in cima a una TV, su un forno a microonde, ecc...

 

Se l’involucro di alcuni apparecchi è di plastica, e la distanza dalle parti che portano l'elettricità è troppo grande, allora si può fissare la Card sul cavo di alimentazione. Questa soluzione sarà sempre altrettanto efficace e sicura.

 

Lo smog elettromagnetico che da fuori entra in casa attraverso i cavi di energia elettrica può essere neutralizzato, quando si colloca la BioProtect Card sul contatore di energia elettrica o sul salvavita. Lampade e dispositivi di riscaldamento saranno esenti da smog elettromagnetico. Saranno incluse anche le lampade alogene che dispongono di un trasformatore elettronico.

 

Una migliore soluzione è quella di posizionare, se possibile, la Card sulla cavo di alimentazione in entrata nella casa. Con questa soluzione, saranno liberi dallo smog elettromagnetico ulteriori dispositivi come TV, PC, motori elettrici, ecc...

 

Per una maggiore sicurezza si dovrebbe intervenire separatamente, mettendo un carta sotto la base di un telefono cordless DECT, elemento molto irritante, poiché irradia continuamente 24 ore su 24, anche quando il telefono è sulla base!

 

 

Immagine - Rif.: Bioprotect Card

 

 

-          Protezione della persona. Portata addosso protegge e pulisce (in secondi) il corpo dagli effetti biologici negativi delle onde elettromagnetiche emesse da monitor, telefoni cellulari e cordless DECT ed altro. Ha un’influenza energetica positiva sul corpo purché non ne sia allontanata oltre i 5 cm. Può accadere, talvolta, che persone molto sensibili abbiano l’impressione che questo effetto positivo sia troppo forte. In tal caso, è meglio che tengano addosso la Bio Card per un breve periodo per appoggiarla poi su di un piano.

 

-          Protezione da apparecchi elettrici. Fissata ad apparecchi elettrici, quali PC, monitor, TV, stampanti, forno a microonde o contatore elettrico, la Bioprotect Card neutralizza gli effetti biologici dello smog elettromagnetico.

 

-          Protezione da elettrosmog e geopatie. La Bio Card, poggiata di piatto su un piano non metallico, così da essere inclusa nell’interazione con il campo gravitazionale della Terra, esercita un effetto protettivo dall’elettrosmog ambientale entro un raggio di 15 metri. Entro lo stesso raggio ha mostrato, attraverso misurazioni di elettro-agopuntura, di neutralizzare anche gli effetti biologicamente irritanti di vene d'acqua sotterranee. Se l'esatta ubicazione non è nota, si può portare la Bio Card addosso, o porla sotto il materasso.

 

 

BioProtect Card e Zone Geopatogene.

Se sapete che nel vostro appartamento o casa, vi sono alcune zone geopatogene disturbanti (vene d'acqua sotterranee), e conoscete la posizione esatta, allora si può neutralizzare l'effetto negativo entro un raggio di circa 15 metri. Per questo è necessario collocare la BioProtect Card esattamente sopra la zona.

Tenere presente che se si mette la Card a pochi centimetri di distanza dalla zona, essa allora perderà la sua efficacia per questo scopo. Se non si conosce esattamente il punto dove si trova, allora è meglio portare la Card sul corpo.

 

 

BioProtect Card e Rivitalizzazione dell’acqua.

Se si colloca la Card sul tubo principale dell’acqua, o sul contatore dell’acqua, tutte le informazioni che possono essere dannose verranno neutralizzate e l'acqua sarà energicamente rivitalizzata.

La forza di questa rivitalizzazione corrisponde a quella di alcuni dispositivi rivitalizzazione di buona qualità presenti sul mercato.

NB. La Bioprotect Card è impermeabile e non si esaurisce con l’uso. Inoltre non perde mai la sua efficacia in presenza di radiazioni ad alta frequenza, Raggi X, Magneti o altro.

 

 

L'inquinamento elettromagnetico è un problema onnipresente e grave; il numero delle persone elettrosensitive è in forte crescita dopo l'introduzione della telefonia senza fili: cordless DECT, cellulari e stazioni radiobase (ripetitori). Le radiazioni elettromagnetiche, specialmente se intense e cumulate, possono abbassare il livello di energia vitale ed avere riflessi negativi sulla salute: disturbi del sonno, mal di testa, difficoltà di concentrazione, perdita di memoria, calo delle difese immunitarie, disturbi al sistema endocrino, danni cellulari.

 

La maggior parte delle persone non avverte l'Elettrosmog direttamente, ma è proprio questo che lo rende così pericoloso. Misurando i punti di agopuntura (elettro-agopuntura) si è potuto constatare che ogni radiazione elettromagnetica, anche quella proveniente da un semplice lampada fluorescente, produce stress fisico e nuoce all'organismo perché ne abbassa il livello di energia. Mentre la nocività della lampada cessa quando è spenta, gli effetti biologicamente negativi dei cellulari e cordless permangono a lungo e sono cumulativi con altre consecutive esposizioni.

 

 

 

 

 

 

▀▄▀▄▀▄▀

 

 

 

 

 

www.COMUNICARECOME.it

Resp.: Marina Palmieri

All rights reserved - Tutti i diritti riservati

 

Back to Home

 

Back to Inizio pagina corrente